Benvenuto al
Scopri di più

La nostra Storia

1980

L'inizio

Il Four Green Fields nasce nel 1980 e fin da subito i suoi molti punti di forza hanno permesso al locale di rimanere luogo d'incontro per migliaia di romani per lungo tempo: - Le poche gestioni che si sono alternate alla sua guida e che hanno dato continuit? al lavoro senza sconvolgerne le attivit?; - Il mantenere sempre lo stesso nome ormai famoso e conosciuto in molti angoli di Roma, nome che richiama le quattro contee irlandesi (quattro campi verdi), rappresentate anche nella scelta del logo e che caratterizzano il locale come un “Irish RistoPub”; - Il mantenere la sua caratteristica di Pub nel suo stile di arredamento, rifiutandosi di trasformarsi in un locale a “moda stagionale”, non trascurando le nuove tendenze e culture ma rimanendo fedele alla Birra ed ai piatti tipici da Pub entrambi motori trainanti delle notti al Four Green Fields; - L'essere uno dei pochi locali a Roma che pu? ospitare comitive numerose anche in contemporanea; - Il rapporto qualit? prezzo che lo pone concorrenziale con qualsiasi attivit? di food & drink del quartiere Prati.

Continua...
All'interno del locale è possibile notare quadri ed elementi di arredamento del mondo delle birre che da soli sono in grado di esprimere la storia del locale e delle birre stesse; in particolare per la Guinness ci si pu? imbattere nei diversi modi di fare comunicazione da parte di uno dei brand più famosi al mondo oltre che notare le modifiche che ha subito il brand stesso. Il Four Green Fields nasce oltre 30 anni fa, sulle spoglie di una “osteria con cucina”, il cui allora oste Antimo serviva del vino proveniente dalle stesse botti interne al locale…l'intero seminterrato era pieno di tini in cemento armato che contenevano vino, destinato anche alle vicine caserme del quartiere Prati.
Nel 1980 comparve il primo bancone in legno tipico da pub (bancone in parte ancora presente!), la passione per l'Irlanda dei primi tre soci fondatori (Francesco, Stefano e Marco) ed alcuni lavori sul “piano strada”, permisero l'apertura di uno dei primi Irish Pub di Roma con circa 70 posti a sedere, locale considerato storico di Roma e punto di incontro nel cuore del quartiere Prati! Successivamente nel 1988, i soci Francesco e Stefano, a cui si erano aggiunti Donatella e Marina, effettuano dei grossi lavori al piano interrato, levano molti dei tini in cemento armato, aumentano così lo spazio e lasciano solo dei tini nell'ultima sala del locale…il Four Green Fields può ora contare su oltre 200 posti a sedere. Nell'ultima sala aprono un vero ristorante chiamato “ristorante Le Botti” di cui si narra come piatto caratteristico lo Stinco di Maiale! Nel corso degli anni la “domanda” per la cucina aumentò, cambiano anche le abitudini dei romani che non hanno più necessità di un vero ristorante e che non hanno più un orario ben definito per poter mangiare…da qui il Four Green Fields capì che era opportuno organizzarsi per far mangiare in ogni angolo del locale, anche sul bancone e con orario più ampio rispetto a quello standard della cena. Nel corso dei primi anni '90 si punto molto sui cocktail, più barman si sono alternati ma su tutti vanno menzionati Antonio (alias Pecorino) e Massimetto. Ha inizio anche in questo periodo l'avventura con la musica dal vivo grazie ad un bel palco ricavato nella grande sala al piano interrato, sono centinaia i gruppi che si sono alternati nel corso degli anni per qualche migliaia di serate…Jazz, Dixieland, Rock, Funk, Pop, Soul, Blues, Bossanova, Brasiliana, Country e tanta musica Irish…alcuni dei musicisti che si sono alternati sul palco sono oggi diventati famosi, è con un certo orgoglio e piacere che ricordiamo tutti con molto affetto. Lo stesso Antonio, con Riccardo ed Emanuela, tiene in gestione il locale nel 1996…ma è nell'aria un primo vero cambio generazionale alla guida del locale, così nel 1997 il socio fondatore Stefano raggiunge con gli altri suoi soci la decisione e l'accordo di cessione delle intere quote a Claudio, Carlo, Roberto ed Arnaldo ai quali poco dopo si aggiunge Federica. Provenendo da altri locali (Claudio “Al Tempo Perso”, Carlo “Barbagianni” e Federica “Allocco”) era plausibile pensare ad un cocktail vincente della nascitura compagine, forte di una certa esperienza necessaria per affrontare il duro lavoro che si fa al Four Green Fields. Vengono quanto prima inseriti dei televisori per assistere alle partite di calcio, tra i primi a Roma a sottoscrivere gli abbonamenti Bar, il sopravvento delle dirette tv del campionato in una città come Roma in cui il calcio è molto seguito, portò moltissimi nuovi clienti…il connubio tra partita, birra, bistecche, panini e il socializzare grazie ad una passione comune, permise al Four Green Fields di confermarsi nuovamente come un punto di incontro per migliaia di avventori e le sue diverse attività (partite, musica, birra e ristorazione) unite alla sua storia, hanno fatto sì che il locale fosse rivolto ad un pubblico molto eterogeneo con età variabile tra i 18 e gli 80 anni. Per oltre 10 anni il locale vive una luce travolgente, polifunzionale per molti aspetti, unico nelle sue caratteristiche, con una cucina fatta principalmente di grandi piatti (il Texano, il Tirolese, il Bavarese, sono solo alcuni dei nomi delle specialità preparate dal cuoco Majo) che lo portano ad essere segnalato perfino sul Gambero Rosso per vari anni.

Chiudi


2006-2012

Il sogno continua

Tra il 2006 e il 2010 i vari soci hanno ceduto le loro quote per lo più per motivi personali, rimane solo Federica oltre ad alcune bandiere storiche in sala come Carlo conosciuto fra i più con il soprannome Pesce! Dal 2010 entrano assieme a Federica alla guida del locale, Nikola, Simona, Fabrizio e Pietro…è un periodo complicato per l'economia in Italia, per il locale il boom anche delle partite non è più lo stesso viste le offerte a prezzi di estrema convenienza per gli abbonamenti casalinghi, la musica dal vivo purtroppo subisce uno stop forzato (ndr. tutt'ora in essere) per via di problemi di “vicinato” di difficile risoluzione…e così arriviamo ad oggi!

Continua...
Il 1° agosto del 2012 c'è una nuova cessione di quote della Four Green Fields…grazie alla grande voglia di rilanciare il locale da parte di Pesce che lo ha visto nel periodo del suo splendore e ne conosce le potenzialità, grazie alla grande voglia di tornare a “casa” dopo 7 anni da parte di Claudio, grazie alla grande voglia di rientrare nel locale da parte di Carlo allontanatasi per una breve parentesi di soli 2 anni, grazie alla grande voglia di entrare nel locale da parte di Lorenzo (nuovo nel Four Green Fields come socio ma presente come musicista sul palco in più occasioni ed uno dei titolari della scuola di musica Arpa da molti conosciuta in quartiere)…ha inizio la nuova avventura di chi scrive questa storia! Il 29 dicembre 2012 viene effettuata l'inaugurazione definita della “nuova/vecchia” gestione, la serata prende le vesti di un vero Evento del quartiere Prati, sono centinaia e centinaia le persone che in ordinata fila cercano di entrare nel locale e in tarda serata il numero di Pinte di birra spillate è il miglior augurio per la nuova avventura!

Chiudi


2013-Oggi

Il Four Green Fields si rinnova

Dai primi di gennaio 2013 c'è il rientro in cucina a pieno ritmo di Majo, cuoco con il quale il Four Green Fields ha vissuto il periodo di massimo splendore e che con piacere ha accettato la nuova sfida assieme ai soci di allora! Dai primi di febbraio 2013 il Four Green Fields sarà aperto anche a pranzo, Lorenzo (che oltre ad essere musicista è personal chef) e Carlo hanno il compito a suon di Menù di far apprezzare la cucina del locale dalle 12:00 in poi in un quartiere dove tra tribunali e la RAI gli uffici di certo non mancano.

Continua...
"A Luglio 2014 Lorenzo cede le sue quote ai restanti 3 soci, a lui il merito di aver lanciato la cucina nel "progetto pranzo" che dopo poco più di una stagione è già punto di riferimento per molti professionisti che lavorano in zona. A Settembre 2014 viene presentata la nuova sala grande del piano di sotto. Abbiamo ideato un locale nel locale con lo scopo principale di creare uno spazio più dinamico, elegante ed originale allo stesso tempo, con il motore trainante e quasi unico della birra alla spina...stanno nuovamente cambiando le abitudini dei Romani (e forse la loro economia?) che sembrano distrarsi con piacere bevendo magari due buone Pinte di birra piuttosto che con un piatto di pasta o una bistecca, i posti adibiti alla cena sembrano essere oggi talmente tanti ed inutili che decidiamo di dedicare uno spazio ad un tipo di serata diversa...e come promesso anche con l'obbiettivo di ricominciare a fare musica dal vivo e cultura in una città come Roma che ne ha assoluto bisogno!

A suon di promozioni e con l'aiuto di voi che avete letto fino in fondo...ci riusciremo!

Sláinte

Chiudi

Contattaci

Inviaci un'email o vieni direttamente a trovarci.

Indirizzo: Via Costantino Morin, 38/40/42 - 00195 Roma (RM) | Tel.06 372 5091 | Email: fourgreenfields1980@gmail.com



Visualizzazione ingrandita della mappa